Les circuits courts sur Internet

Les circuits courts sur Internet

Noi di Ciboprossimo stiamo ripassando tutte le fonti dalle quali siamo partiti quando abbiamo intuito che ci potesse essere un’idea diversa per interpretare le esigenze delle Filiere Corte e ve li riproponiamo per capire qual’è lo stato dell’arte. Un pò di giorni fa vi abbiamo tradotto l’elenco delle soluzioni francesi aggiornato dal loro Ministero dell’Agricoltura . Oggi vi proponiamo come era la situazione in Francia delle soluzioni Internet per le filiere corte un paio d’anni fa. E’ quella da cui siamo partiti anche noi. L’elenco è più corto, visto che sono passati due anni, ma è più comodo perché punta direttamente ai siti.

Il desiderio di mangiare prodotti più freschi, più saporiti, di consumare prodotti locali, di conoscere l’origine dei cibi e come vengono prodotti, de se réapproprier son alimentation … Ci sono molte ragioni per cui i consumatori cercano nuovi modi per comprare e ce ne sono altrettante per cui i produttori cercano di promuovere i loro prodotti diversificando i loro canali di vendita per generare altri introiti..

Les circuits courts sur Internet

Locavores, régions et terroirs fanno infatti parte del vocabolario dei consumatori, fatto  “vicino a casa” ha decisamente il vento in poppa. In realtà, secondo la società di ricerca Xerfi, pubblicato a metà gennaio, i prodotti alimentari regionali e locali hanno un brillante futuro davanti a loro. Questo fenomeno, l’aumento del “mangiare locale”, può essere spiegato in gran parte dai requisiti di tracciabilità dei consumatori e dall’idea di mantenere  i posti di lavoro nella regione di origine. Così, negli ultimi anni, sono nate tante idee, piccole e grandi iniziative per soddisfare questo interesse, che può essere legato anche alla consapevolezza che il cibo non deve percorrere una media di oltre 2.000 chilometri prima di arrivare sul nostro piatto.

E’ considerata filiera corta un metodo di commercializzazione dei prodotti agricoli dove il produttore vende direttamente al consumatore o che al massimo ci sia un solo intermediario – il fenomeno, in crescita è difficile da valutare, e soffre spesso la mancanza di visibilità tra i consumatori che spesso non ne sono a  conoscenza. Il numero di aziende interessato dalle filiere corte  è stimato al 16%. Nuovi dati, più precisi saranno disponibili nel corso del 2011, quando saranno noti i risultati del censimento agricolo, che si svolge tra tutti gli agricoltori.
Alim’gouv a fait un tour de Toile, non exhaustif, des sites Internet qui proposent des produits au plus près de chez vous.

Le reti nazionali

  • Mon panier bio : Nicolas, fondatore e gestore del sito offre un annuario ben fornito per trovare cesti di frutta e verdura da prenotare vicino a casa . Il sito elenca più di 300 cesti, per lo più biologici. Vedi l’articolo su alimgouv
  • Paysan.net : il sito, che è simile a un social network vuole mettere in relazione  il produttore e il consumatore. Ci sono più di 850 agricoltori. Pesce, carne, verdura, e e tutto il resto. Una carta di indentita’ completa accompagna ogni produttore. Il plus: i consumatori possono dare la loro opinione e classificare agricoltori.
  • Saveurs natures il produttore di Périgord Vert: ogni produttore che aderisce è anche trasformatore, venditore e il responsabile dei prodotti. È possibile ordinare in tutta la Francia sul sito web o andare a fare shopping alla boutique a Saint-Pierre de Frugie (Dordogne).
  • Chapeau de paille  : questo è un gruppo di produttori di fiori, frutta e verdura che aprono i loro giardini ai consumatori, in modo che possano raccogliersi fino a 15 prodotti diversi. La rete è composta da 22 pick-up di cui 9 in Île-de-France e 13 in provincia.
  • Le panier paysan : sito di consegna a domicilio di aziende o punti di vendita di carni, verdure, formaggi, latticini (à la carte ou au panier). Originariamente creata in Provenza, Panier Paysan oggi riunisce 12 iniziative in tutta la Francia   (Var, Drôme, Ardèche, Loire, Ain, Auvergne, Franche-Comté, etc.).
  • Directetbon.com : l’ultimo! Creato da Banque Populaire, questo sito offre ai produttori una soluzione “semplice e chiavi in ​​mano” per espandere le loro vendite nelle filiere corte. Il consumatore che richiede prodotti agricoli, di qualità e di stagione con consegna a domicilio, li troverà attraverso l’accesso intuitivo a molteplici scelte: acquisti per prodotto, per qualità, per regione, per azienda …

O ancora : Le Petit producteur et Direct Producteur

Quelli che non ci sono più

Gli originali

  • Poissonfrais.fr (Francia intera). Un sito web per ricevere entro 24 ore quello che pesca la barca della famiglia Loussouarn  Vedi l’articolo su alimgouv.
  • La Charrette Bio (Grenoble). Un furgone che trasporta in diversi posti della città i prodotti biologici ordinati la settimana precedente! Questa la folle scommessa di un pugno di contadini che sognavano le filiere corte  e di rinnovare il contatto con i consumatori . Vedi l’articolo su alimgouv.
  • La binée paysanne in Côte d’Armor : eliminare gli intermediari, portare il consumatore dal produttore, riconnettersi con prodotti freschi di stagione, partecipare al mantenimento del tessuto rurale … questi sono gli obiettivi del binée paysanne. Come funziona: si ordinano i prodotti desiderati su internet e questi vengono resi disponibili il venerdì nel punto vendita più vicino a casa.
  • Ecomiam (Bretagne, Pays de la Loire, Haute et Basse Normandie) o la carne del produttore nel congelatore. Carne congelata e fresca direttamente dal produttore, è Ecomiam in Bretagna che si prenota dalla tua città. Vedi l’articolo su alimgouv.
  • En direct du potager (Île-de-France) : L’origine di questo démarche francilienne, Adrien Bocquillon, maraîcher installato a Baron  vicino Senlis, che offre cesti settimanali di frutta e verdura da agricoltura sostenibile, formato singolo, a coppia o famiglia.
  • Saveurs du coin (Rhône) :  Cesti ordinabili online o venduti in magazzino, l’associazione Saveurs du coin riunisce agricoltori che garantiscono la freschezza, la qualità, il know-how, seguendo i principi dell’agricoltura sostenibile.
  • Les paniers fraîcheurs (Île-de-France) : iniziativa delle camere regionali di agricoltura Île-de-France e di Seine-et-Marne in collaborazione con la SNCF per vendere ortaggi nelle stazioni ferroviarie delle grandi città. Sono interessate 60 stazioni , e sono in costante evoluzione..
  • Les colis du boucher  : consegna a domicilio di carne (nell’ Île-de-France). Il principio? Ricreare un legame tra i produttori di carne e le famiglie offrendo a tutti la qualità della carne con etichetta – Label Rouge o Agriculture biologique – garantendo la sua origine.

O ancora : Association pour la promotion des produits équitables du territoire dans l’intérêt de tous (APPÉTIT)  in Gran Bretagna ; La ferme attitude a Toulouse ;Le potager conservateur di Beaumesnil in Normandie, Saveurs et savoirs in Andelle (gruppo di consumatori dell’ Eure), l’association des Maraichers des campagnes lilloises  che vendono frutta, verdura, pane, affettati … prodotti nel reparto,les boutiques paysannes del Languedoc Roussillon.

La novità !

  • manger-local.fr en Languedoc Roussillon : opera della Direzione Regionale per i prodotti alimentari, agricoltura e silvicoltura (DRAAF) nell’ambito del  Programme national pour l’alimentation. Il concetto: trovare un produttore a filiera corta vicino a casa in Languedoc-Roussillon, attraverso uno strumento di geolocalizzazione, tramite una scelta per tipo di prodotto (frutta, verdura, carne, prodotti caseari, vino, frutti di mare, ecc .)
    Questo sito, pubblico e collaborativo, è il risultato del lavoro svolto per oltre un anno dai Comité Régional Circuits Courts Languedoc-Roussillon. La Région, la DRAAF e l’Europa hanno sostenuto questo progetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...